Anversa degli Abruzzi  Bugnara  Campo di Giove  Cansano  Cocullo  Corfinio  Introdacqua  Pacentro
  Pettorano sul Gizio  Pratola Peligna  Prezza  Raiano  Roccacasale  Scanno  Villalalgo  Vittorito
 
Home Area Istituzionale Stampa Rassegna Stampa
Area Istituzionale
Operazione trasparenza


IL CENTRO - Giovedi 1 aprile 2004 *
IL FATTO
Mantera, dalla pecora al maglione
Costituita la società per valorizzare le lane biologiche del Parco Punti vendita nei centri Pnalm


SULMONA. «Valorizzazione delle lane biologiche naturalmente colorate all'interno delle aree del parco»: è questo il progetto della società «La mantera» presentato ieri alla comunità montana Peligna. II gruppo, presieduto da Eustachio Gentile, con il suo nome richiama la mantella in panno di lana cotta che proteggeva il pastore da caldo e freddo nelle lunghe giornate di pascolo. La società ha iniziato le sue attività anche grazie al contributo dell'assessorato all'ambiente della Regione e unisce pubblico e privato: comunità montana Peligna e Arpo (Associazione regionale produttori ovi-caprini).
L'obiettivo del progetto è raccogliere la pura lana degli allevatori del Parco e trasformarla in prodotti finiti che saranno commercializzati con il marchio del Parco naziona­le d'Abruzzo Lazio e Molise. II tipo di lavorazione a cui la lana è sottoposta, come ha spiegato nel corso della confe­renza stampa la progettista, Manuela Cozzi, «non ne altera la purezza perché la colora­zione viene effettuata con colori vegetali che rappresentano una, vera miniera per l'A­bruzzo interno: si pensi al mallo di noce, alla margherita tintorea, alla inula viscosa, alla ginestra, alla foglie di alloro e di ortica, alle vinacce».
La lana, che attualmente viene pagata agli allevatori che la cedono per la lavorazione poche decine di centesimi al chilo, trasformata ha un valore di gran lunga superiore. Se questa lavorazione viene eseguita da una società che ha negli stessi allevatori i suoi attori, il valore aggiunto finisce nelle tasche dello stesso settore dell'allevamento nella prospettiva di una sua ulteriore crescita. I prodotti della «Mantera» (capi di abbigliamento, una linea per la camera da letto, filati e giocattoli) sono già disponibili per il commercio via telematica al sito www.lamantera.it, ma obiettivo della società è dare vita a una serie di punti di esposizione, nei vari centri del parco nazionale, e a una serie di punti vendita. Altro progetto della Mantera è un museo della lana, come ricostruzione della memoria storica che da sempre si accompagna all'attività della pastorizia in Abruzzo, magari nel centro visita del lago di Scanno per il quale Gentile si augura riapertura e gestione condivisa con l'Ente Parco.

Annalisa Civitareale

Privacy - Disclaimer - Dichiarazione di accessibilità
Valid XHTML 1.0! Valid CSS!
Copyright © 2006 | Comunità Montana Peligna
Design & Powered by De Pamphilis