Anversa degli Abruzzi  Bugnara  Campo di Giove  Cansano  Cocullo  Corfinio  Introdacqua  Pacentro
  Pettorano sul Gizio  Pratola Peligna  Prezza  Raiano  Roccacasale  Scanno  Villalalgo  Vittorito
 
Home Area Istituzionale Progetti Patto Territoriale › Denominazione 2
Area Istituzionale
Operazione trasparenza


2. Denominazione: Infrastrutture area svincolo autostradale A25 (Pratola Peligna)*
Importo progettuale lire 4.985.000.000

L'uscita autostradale Pratola Peligna – Sulmona ha un'importanza vitale per la Valle Peligna, in quanto costituisce il principale collegamento del comprensorio pelino con la capitale e con la costa adriatica.

Detta uscita si pone, inoltre al centro del Parco Nazionale Maiella-Morrone e del Parco Regionale velino Sirente, configurandosi come una vera e propria "Porta dei parchi" dal alto della Valle Peligna.

Risulta anche fondamentale come centro di smistamento del traffico diretto alle zone turistiche dell'Alto Sangro e del Napoletano.

Dai dati in possesso della locale stazione di polizia stradale si evince che il transito medio giornaliero, in entrata e in uscita dallo svincolo autostradale è di circa 6.500 automezzi, senza contare il traffico locale che collega il comprensorio pelino e la Valle Subequana.

Nell'area prospiciente lo svincolo autostradale si trova anche un centro sportivo di 50.000= mq., comprensivo di campo in erba, campi da tennis e calcetto, palestra e piscina, tutto di proprietà del Comune, attualmente poco sfruttato a causa dello scarso sviluppo economico dell'area e della mancanza di collegamenti adeguati con il tessuto urbanistico esistente.

Da quanto detto è evidente l'interesse degli operatori economici ad insediarsi in detta area, che dista pochi chilometri dalle terme di Raiano e dalla zona archeologica di Corfinio.

E' da sottolineare l'iniziativa presa da un Comitato promotore per la costituzione di un consorzio di imprese che già nel 1994 ha proceduto a fare uno studio di massima circa la possibilità di favorire l'insediamento di attività economiche in detta area.

Il progetto che l'amministrazione locale intende sviluppare, prevede la realizzazione di una strada di collegamento tra l'uscita autostradale e la S.S. DIR Pratola Raiano con annesso terminal e parcheggio pubblico. Tale intervento permetterebbe decongestionamento del traffico all'ingresso autostradale in quanto i pendolari che usano il pulman, attualmente, sono costretti a parcheggiare le loro auto sul ciglio della strada principale. E' previsto anche una bretella di penetrazione con annesso parcheggio attrezzato a servizio, tra l'altro, della zona adibita ad insediamenti artigianali. La rete stradale sarà completata di un impianto idrico-fognante e di illuminazione. In ultimo è prevista un'area a verde attrezzato area/pic-nic che permetterebbe di bonificare la zona di rispetto autostradale riqualificando l'intera area.

L'intervento infrastrutturale è connesso con le seguenti iniziative produttive presentate al Patto:

Di Nino Trasporti – "realizzazione di un complesso turistico ricettivo" per un investimento complessivo di ML 6.590= Il complesso Turistico insiste su una superficie di oltre 10.000= Mq. antistante lo svincolo autostradale e prevede la realizzazione di un bar, due ristoranti, sala congressi, un albergo da 40 stanze e un residence da 20 appartamenti, oltre parcheggi, giardini ecc….

Va sottolineato che fino ad oggi gli investimenti si sono riversati esclusivamente nelle zone industriali della valle peligna e di conseguenza nelle attività produttive manifatturiere e nulla è stato fatto per i servizi.

L'area prospiciente lo svincolo autostradale è da paragonare ad un vero e proprio "deserto". Mancano infatti le strutture più elementari, come un bar, o un ristorante, un'edicola o negozi dove acquistare il necessario per chi viaggia o anche prodotti tipici della zona. Mancano parcheggi o piazzole dove fare sosta, mancano strutture ricettive dove fermarsi e pernottare.

A questo bisogna aggiungere che con l'apertura delle Terme di Raino e l'apertura del Museo archeologico di Corfinio di levatura nazionale la zona necessita di strutture ricettive.

Pertanto l'idea è stata quella di creare una struttura ricettiva destinata ad un target medio alto.

Altro investimento direttamente legato all'opera infrastrurale in oggetto e la realizzazione di un complesso alberghiero da parte della Soc. CATUR s.r.l. di Roccacasale con un investimento complessivo di ML 2.076=

Il complesso alberghiero insite a circa 1 km dallo svincolo autostradale A25 e precisamente alla confluenza tra la S.S. 17 e la strada per Roccacasale.

L'intervento aiuta sostanzialmente le suscettibilità turistiche del comprensorio.

Privacy - Disclaimer - Dichiarazione di accessibilità
Valid XHTML 1.0! Valid CSS!
Copyright © 2006 | Comunità Montana Peligna
Design & Powered by De Pamphilis